Genetica e cancro al seno

Il cancro al seno si verifica quando le cellule del seno iniziano a moltiplicarsi in modo incontrollato, dando luogo alla formazione di tumori. Se non trattate, le cellule cancerose possono diffondersi in tutto il corpo e diventare letali. Questo tipo di cancro è un problema di salute globale, che colpisce persone di ogni età e sesso.

La diagnosi precoce è essenziale nella lotta contro il tumore al seno, poiché quanto più precocemente viene individuato, tanto maggiori sono le possibilità di successo del trattamento. Nonostante i progressi della medicina, il tumore al seno rimane una delle principali cause di morte per cancro in tutto il mondo.

Si stima che nel 2020 saranno diagnosticati 2,3 milioni di nuovi casi di questo tipo di cancro in tutto il mondo. Questa malattia non fa discriminazioni e colpisce sia uomini che donne. Tuttavia, le donne hanno un rischio significativamente più elevato di sviluppare il cancro al seno nel corso della loro vita.

In questo blog spiegheremo nel dettaglio questa forma di cancro: dai fattori di rischio, all’influenza della genetica e ai metodi di diagnosi.

 

Popolazioni con una maggiore predisposizione al cancro al seno

Tra le donne dei Paesi in via di sviluppo, il cancro al seno continua a essere la principale causa di morte (3). D’altra parte, l’incidenza varia notevolmente tra i gruppi etnici (4), per esempio, negli ebrei ashkenaziti la malattia è più diffusa a causa dell’alto grado di consanguineità presente in questo gruppo di popolazione.

 

Fattori di rischio del cancro al seno

  • Invecchiamento: Il rischio di cancro al seno aumenta con l’età, essendo più comune nelle donne di età superiore ai 40 anni.
  • Obesità: Il sovrappeso, l’obesità e uno stile di vita sedentario sono associati a un aumento del rischio di sviluppare il cancro al seno.
  • Il consumo eccessivo di alcol è stato associato a questo tipo di tumore.
  • Storia familiare di cancro: Avere parenti stretti con una storia di cancro al seno può aumentare il rischio.
  • Esposizione alle radiazioni: Una storia di esposizione alle radiazioni.
  • Storia riproduttiva: Fattori come l’età di inizio delle mestruazioni e l’età della prima gravidanza possono influenzare il rischio.
  • Fumo: Il fumo di tabacco è stato collegato a un fattore di rischio.
    Trattamento ormonale in post-menopausa: L’uso prolungato della terapia ormonale sostitutiva dopo la menopausa può aumentare il rischio.

 

Mamografia cancer de mama y genética

 

Il cancro al seno negli uomini

Sebbene sia comunemente associato alle donne, è importante notare che può colpire anche gli uomini, sebbene sia molto meno frequente, soprattutto in chi ha più di 60 anni. Questo perché, rispetto alle donne, gli uomini hanno un tessuto mammario meno sviluppato, il che significa che ci sono meno cellule ghiandolari in cui potrebbe svilupparsi un tumore maligno. Di conseguenza, l’incidenza del cancro al seno negli uomini è inferiore al 5%.

 

Classificazione e oncogeni

Un oncogene è un gene anomalo o attivato che deriva dalla mutazione di un allele di un gene normale chiamato proto-oncogene. Gli oncogeni sono responsabili della trasformazione di una cellula normale in una cellula maligna che svilupperà un certo tipo di cancro.

Nel cancro al seno ne troviamo di diversi tipi a seconda dell’assenza o della presenza dei recettori per gli estrogeni/progesterone (5):

Recettore ormonale positivo/ERBB2 negativo
ERBB2 positivo
Triplo negativo (tumori privi dei 3 marcatori molecolari standard).

Per quanto riguarda gli oncogeni, uno dei più importanti è HER2, associato al cancro al seno. Proprio per questo motivo, la sua progressione viene studiata e analizzata sia in termini di sopravvivenza che di potenziale recidiva (6), cioè la possibilità che il tumore si ripresenti.

 

Evoluzione e approccio alla malattia

L’evoluzione di questo tipo di tumore è solitamente silenziosa, per cui la maggior parte delle diagnosi viene fatta durante le visite mediche di routine. Occasionalmente, le pazienti si presentano con un nodulo nell’area vicina o nel seno stesso (2).

Se guardiamo alla storia, un dato positivo è che il tasso di mortalità è diminuito costantemente negli ultimi trent’anni (7). È stato inoltre dimostrato che molti tumori al seno non sono metastatici al momento della diagnosi (5). A loro volta, alcune ricerche suggeriscono che non tutte le cellule di questa forma di cancro hanno la capacità di sviluppare un tumore (8).

Se torniamo alla classificazione e prendiamo ad esempio il tipo triplo negativo, possiamo affermare che è quello con maggiore probabilità di recidiva, anche se, d’altra parte, ha un alto tasso di sopravvivenza rispetto agli altri tipi. In entrambi i casi, è fondamentale identificare e conoscere a fondo i pattern manifestati da ciascuna di queste tipologie. In questo modo, le strategie cliniche potranno avere un approccio sempre più personalizzato per poter stabilire trattamenti sempre più efficaci.

 

Trattamenti

Occorre tenere presente che esistono diversi tipi di tumore al seno, quindi i trattamenti non saranno sempre gli stessi. Attualmente si utilizzano chirurgia, radioterapia, chemioterapia, terapia ormonale, terapia mirata e immunoterapia (9).

Il trattamento più comune è quello con ciclofosfamidi, ma a questi si aggiunge, secondo recenti ricerche, il trastuzumab che, come aggiunta alla chemioterapia, sta offrendo buoni risultati di sopravvivenza (10). Tuttavia, l’analisi dell’espressione genica nel carcinoma mammario non ha finora permesso di stabilire strategie terapeutiche adatte a ciascun individuo (11).

Inoltre, è importante sottolineare la necessità di scegliere il trattamento giusto, poiché in alcuni casi possono verificarsi effetti collaterali (9) (10).

 

Cancer de mama y genetica mujer en tratamiento de cancer

 

Rilevazione, diagnosi e prevenzione

In genetica, il cancro al seno non può essere compreso senza parlare di instabilità genomica, un concetto essenziale per la comprensione del suo sviluppo (12). L’instabilità genomica è la maggiore tendenza a presentare mutazioni genetiche o altri cambiamenti genetici che compaiono durante la divisione cellulare ed è generalmente associata a molti tipi di cancro.

Tra gli strumenti genetici più importanti che abbiamo trovato, due sono particolarmente degni di nota:

I microRNA, che sono biomarcatori diagnostici. Ad esempio, il miR-99a-5p (13) è stato recentemente scoperto nel cancro al seno ed è stato identificato come un buon strumento per la diagnosi precoce del cancro al seno.
Test genetici, che possono essere preventivi (quando analizzano parte dei geni coinvolti in una patologia) o diagnostici (quando analizzano tutto il DNA che influenza la patologia).

I test genetici di 24Genetics (utilizzati come test preventivi) consentono di prendere decisioni più informate che aiutano le persone a migliorare il loro benessere. In particolare, il nostro test Salute copre i geni BARD1, BRCA1, BRCA2, BRIP1, PALB2, PTEN, TP53, CHEK2, CDH1 e ATM, che sono direttamente correlati al cancro al seno (14).

Il cancro al seno ereditario rappresenta circa il 10% di tutti i casi di questo tumore, il che significa che esistono geni con mutazioni correlate a questo tipo di tumore maligno. In particolare, le persone con una mutazione nei geni BRCA1 o BRCA2 hanno un rischio maggiore di cancro al seno e anche alle ovaie (9).

Noi di 24Genetics cerchiamo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di sottoporsi a un test genetico, in quanto può aiutare molte persone a identificare se nel loro patrimonio genetico sono presenti geni associati a questo tipo di tumore, soprattutto se c’è una storia familiare di questa patologia.

Bibliography:

  1. World Health Organization. 2021. https://www.who.int/es/news-room/fact-sheets/detail/cancer
  2. Torre, L.A., et al. (2015). Global cancer statistics, 2012. CA: A Cancer Journal for Clinicians, 65.
  3. Momenimovahed, Z., & Salehiniya, H. (2019). Epidemiological characteristics of and risk factors for breast cancer in the world. Breast Cancer: Targets and Therapy, 11, 151 – 164.
  4. Waks, A.G., & Winer, E. (2019). Breast Cancer Treatment: A Review. JAMA, 321, 288–300.
  5. Slamon, D., et al. (1989). Studies of the HER-2/neu proto-oncogene in human breast and ovarian cancer. Science, 244 4905, 707-12 .
  6. DeSantis, C., et al. (2019). Breast cancer statistics, 2019. CA: A Cancer Journal for Clinicians, 69.
  7. Veer, L.J., et al. (2002). Gene expression profiling predicts clinical outcome of breast cancer. Nature, 415, 530-536.
  8. Al-Hajj, M., et al.(2003). Prospective identification of tumorigenic breast cancer cells. Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America, 100, 3983 – 3988.
  9. Slamon, D., et al. (2001). Use of chemotherapy plus a monoclonal antibody against HER2 for metastatic breast cancer that overexpresses HER2. The New England journal of medicine, 344 11, 783-92
  10. Yeow, Z.Y., et al. Targeting TRIM37-driven centrosome dysfunction in 17q23-amplified breast cancer. Nature 585, 447–452 (2020). https://doi.org/10.1038/s41586-020-2690-1
  11. ACS Sens. 2021, 6, 3, 1022–1029. February 18, 2021. https://doi.org/10.1021/acssensors.0c02222
  12. Health report. (2021). 24Genetics
 
Genetica e lesioni sportive

Genetica e lesioni sportive

Lesioni sportive Gli infortuni sono una delle maggiori preoccupazioni degli atleti, poiché, a prescindere dallo sport praticato, sono esposti ad essi. Spesso i media riportano la notizia che alcuni personaggi dello sport hanno continue ricadute a causa dello stesso...

leggi tutto
Privacy dei dati. Protezione del patrimonio genetico.

Privacy dei dati. Protezione del patrimonio genetico.

Nell'era digitale, la tecnologia avanza a passi da gigante e questo ha permesso di raggiungere livelli di comprensione della nostra genetica senza precedenti. In questo affascinante viaggio alla scoperta di noi stessi, noi di 24Genetics siamo orgogliosi di essere...

leggi tutto
Historical Ancestry: an emotional journey to the past

Historical Ancestry: an emotional journey to the past

Discover your deepest roots with the historical ancestry report from 24Genetics. Imagine being able to travel back in time, not just to learn about the world's history, but to uncover how your own ancestors contributed to shaping it. That's precisely what we offer...

leggi tutto
Cancro del polmone e genetica

Cancro del polmone e genetica

Che cos'è il cancro ai polmoni? Il cancro del polmone è la moltiplicazione incontrollata di cellule maligne dell'epitelio polmonare. Di solito inizia in questi organi e può diffondersi a diverse parti del sistema respiratorio, compresi i linfonodi o altri organi, come...

leggi tutto
Test genetici diretti al consumatore

Test genetici diretti al consumatore

Dal colore degli occhi alla predisposizione a determinate malattie, i nostri geni influenzano in modo significativo la nostra vita. Grazie ai progressi tecnologici e ad aziende leader del settore come 24Genetics, la genetica personalizzata è ora più accessibile che...

leggi tutto
Malattia di Gaucher e genetica

Malattia di Gaucher e genetica

Che cos'è la malattia di Gaucher? La malattia di Gaucher è una rara malattia genetica autosomica recessiva (devono essere presenti due copie di un gene mutato perché la malattia si sviluppi), dovuta a un deficit di un enzima lisosomiale chiamato glucocerebrosidasi,...

leggi tutto
L’influenza della genetica sulla celiachia

L’influenza della genetica sulla celiachia

Che cos'è la celiachia? La celiachia è una malattia cronica autoimmune che colpisce l'apparato digerente. È caratterizzata da un'intolleranza al glutine, una proteina presente nel grano, nell'orzo, nella segale e negli incroci di questi cereali. Quando una persona...

leggi tutto
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuoto
      Calculate Shipping
      Apply Coupon